بنی آدم
“La musica è di tutti coloro che la ascoltano.”
In questo difficile periodo esistenziale mi capita spesso di chiudere gli occhi e di lasciare che le dita fluttuino sulla tastiera del mio pianoforte,
senza timore;
è una sensazione strana,
surreale,
alle volte davvero inspiegabile;
spesso non sento il bisogno di governare le mie mani poiché sono loro a decidere dove posizionarsi e quali note suonare.
Non leggo spartiti e non conosco bene il significato di alcuni accordi.
Io, non sono un pianista, sono solo il mezzo attraverso il quale le emozioni nascono e scappano via.
In questo video descrivo quello che le parole non dicono.

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *