Il mondo sta sulla punta delle mie dita addormentato fra un accordo,
un riflesso,
un pianoforte bianco.
Negli ultimi tre anni e mezzo ho mescolato in silenzio colori e lacrime e poi tutto si è creato,
nell’ ombra di un disegno che nasconde le mie propensioni,
nell’alba di un risveglio,
nell’immensità di una grotta in cui la notte riscalda le mie mani senza sapere la luce che fa.
Dentro la mia nuova opera il racconto di un lungo cammino ,
scosso dal suono di sensazioni contrapposte;
tu,
musica,
magnolia dell’anima nascosta in un sorriso,
com’è che il sole mi ha scaldato così tanto?
Può la bellezza trascinarci via se il suono è così invadente?
Che dice la nostra memoria?
Ho immaginato un amore che sembrava vero, una pozzanghera illusa d’esser cielo,
una lacrima distratta che non si può vedere, una collana di perle nascosta in un cuscino.
La mia schiena brucia senza aver guardato il sole,
la carne,
il sangue,
l’amore.
Mentre cerco un altro itinerario che vada più lontano di me, vedo su ogni brano un’impronta delle mie dita.
Attraverso la mia penna parole che non si dicono,
lungo la schiena il percorso tatuato della mia salita.
Come una stella che brilla spenta già,
quanta bellezza che arriva e passa,
la notte illumina i miei passi e anche se non la vedi,
se taci la senti.
Ecco il silenzio che fa.
Ho chiuso l’album.
Si intitolerà RAGGI DI SOLE e sarà pronto entro il 21.12.21.
È un progetto sonoro pieno di luce.
C’è tanta luce,
poi stelle,
note,
ispirazioni notturne,
emozioni nascoste.
E’ il mio quinto album di inediti.
Questo disco è la chiusura di un cerchio,
la fusione tra cielo e universo.
E’ un’opera con ospiti che non pensavo mai potessero accettare il mio invito.
Ho lavorato sottobanco per più di 3 anni,
poi,
ho guardato in alto e ho ricevuto luce.
Non vedo l’ora di presentarvelo.
_______________ C.S.

_____________________ SamomusicProductions2021


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *